Home

Domenica 5 luglio: in piazza per il lupo!

 

Domenica 5 luglio, nelle principali piazze delle città del Veneto, il WWF sarà presente per sensibilizzare cittadini ed istituzioni sul naturale ritorno del lupo nelle Alpi e raccogliere fondi, tramite il Programma Alpi WWF Europeo (WWF EAlp), a sostegno degli allevatori per interventi mirati alla riduzione del conflitto con le attività zootecniche e alla conservazione della specie. (Riferimenti al sito www.amicidellupo.it)

L’evento si inserisce all’interno delle iniziative che hanno visto Il Programma Alpi WWF charity partner del Giro d’Italia, Giro che infatti in un lupetto, “Wolfie”, ha trovato la sua mascotte.

Storicamente legato al tessuto socio culturale del nostro paese, del lupo erano rimasti, nel territorio veneto, soltanto i toponimi. Negli ultimi anni tuttavia, grazie alla protezione delle normative nazionali e comunitarie ed approfittando anche di una progressiva riduzione delle attività antropiche in terreni alti, risalendo dall’Appennino, il lupo sta recuperando i suoi spazi.

Tre anni fa Giulietta, una lupa proveniente dalle Alpi Occidentali e Slavc, un lupo sloveno monitorato nell’ambito del progetto Slowolf, hanno formato un branco nel parco della Lessinia, nei monti di casa nostra.

Se da un lato il valore biologico ed ecologico di questo branco ed in generale del ritorno del lupo sono importanti, dall’altro è innegabile, in assenza di adeguati interventi di prevenzione, il danno economico che questo predatore arreca alle attività zootecniche.

Le “soluzioni” al conflitto lupo-zootecnia, ampiamente sperimentate in Appennino, in Piemonte, in Lombardia, in Svizzera ed in Slovenia, esistono, funzionano e possono essere applicate adattandole alla specificità del territorio ricorrendo a sistemi di protezione localmente più efficienti.

Per salvaguardare chi in montagna vive, di allevamento, di turismo, di agricoltura, è necessario prevenire l’insorgere di conflitti che potrebbero risultare di grave danno a chi vive sul territorio e anche al lupo.

Domenica 5 luglio a Venezia - p.zza San Marco, Vicenza - C.so Palladio, Padova - p.zza della Frutta, Verona - p.zza Brà, i volontari del WWF saranno presenti, dalle 10 alle 13, per dare informazioni e per raccogliere fondi.

Centri Estivi WWF

Sono aperte le iscrizioni per le ultime settimane di luglio.

Per informazioni ed iscrizioni scrivere a:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .". 

 ”CON IL WWF PER SALVARE IL CUORE VERDE DEL MONDO”

    Dal 10 al 24 maggio invia un sms o chiama il 45503

Il valore della donazione è di 2 euro per ciascun SMS da cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile e CoopVoce.

2 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa Vodafone e TWT

2/5 euro per ciascuna chiamata da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.

N.B. il numero 45503 è attivo esclusivamente dal 10 al 24 maggio.

 

L’Oasi

                 

Gli Stagni di Casale sono una delle ultime zone umide di quest'area geografica: una vera "Oasi" nel deserto di cemento.

Sono a disposizione dei visitatori: centro visite con aula didattica/conferenze, bagno (anche per disabili) area di sosta e ricreazione, percorso natura con punti di osservazione, capanni d’osservazione ed una passerella in legno percorribile anche da disabili che attraversa il canneto per una lunghezza di oltre cento metri, stagni didattici, arboreto, imboschimento con cartellini di identificazione delle specie, stazione di inanellamento avifauna, pannelli didattici e torretta di avvistamento.

I sentieri, percorribili anche da persone con disabilità motoria, si snodano attraverso il canneto, il bosco, gli stagni e i prati.

L'Oasi si trova all'interno di un Sito d'Importanza Comunitaria (SIC IT3220005) e di Protezione Speciale (ZPS IT3220005) all’interno del comune di Vicenza.

L'area dell'Oasi è di circa 24 ettari.

Prossimi Eventi

loader

Centri Estivi WWF 2015


 

Scarica qui il modulo per l'iscrizione dei tuoi bambini.

 


 

Free business joomla templates